COS'È LA STERILIZZAZIONE?

La sterilizzazione è una procedura chirurgica che consiste nell’asportazione di ovaie e utero (Ovarioisterectomia).

Si esegue con il paziente in anestesia generale dopo un digiuno prolungato di circa 10 – 12 h.

L’intervento consiste in una piccola incisione della parete addominale, la quale verrà suturata con punti riassorbibili, i quali verranno rimossi dopo circa 1 settimana.

Alla cagnolina durante il periodo di convalescenza verrà applicato il collare di “Elisabetta” onde evitare si lecchi causando infezione della ferita.

 

QUANDO PRATICARLA?

L’intervento viene effettuato in genere intorno ai 6-9 mesi quando si è ormai concluso lo sviluppo corporeo.

Praticare l’ovarioisterectomia prima del primo calore o tra il primo ed il secondo riduce notevolmente l’insorgenza di neoplasie mammarie.

Dopo il secondo calore l’ovarioisterectomia non è più in grado di prevenire in maniera significativa la comparsa di neoplasie maligne, mentre riduce la comparsa di tumori benigni.

 

PERCHÉ PRATICARLA?

-       Prevenzione del randagismo

-       Riduzione di insorgenza di neoplasie mammarie

-       Prevenzione totale di neoplasie a carico di utero e ovaie

-       Prevenzione totale di infezioni a carico di utero e ovaie ( piometra, endometriti etc..)

-       Pseudogravidanze ( patologie progesterone dipendenti )

-       Assenza di patologie dovute agli estrogeni

-       Mastiti

-       Si evita il calore e tutte le manifestazioni comportamentali legate a questo evento ormonale